Semplicità è eleganza

La moda è ciò che comperi e sempre più donne la inseguono correndo grossi rischi, l’eleganza è la cosa più difficile al mondo, ma alla fine è sempre quella più apprezzata!

È con questa frase che ieri ho fatto il mio post proprio ispirato ai meravigliosi abiti indossati dalla bellissima Megan durante il Royal Wedding 2018.

Non sono un trend setter e non ho la presunzione di diventarlo, nemmeno una fashion blogger, no quello lo lascio fare a chi veramente lo sa fare e ne ha fatto un mestiere (una su tutte Chiara Ferragni).

Sono solo una ragazza normale che dello stile intramontabile di Grace Kelly, Audrey Hepburn e Jackie Kennedy, ne ha fatto uno stile personale e professionale. Adoro l’eleganza e la semplicità, mi piace indossare pochi pezzi ma quelli giusti. Preferisco togliere che aggiungere e soprattutto mai essere sopra le righe! Men che meno quando lavoro!

Coco Chanel diceva: “La moda passa, lo stile resta” ed è vero. Io aggiungo che se vuoi, segui pure la moda ma poi vestiti solo di ciò che ti sta meglio e ti valorizza. Non ostinarti a voler seguire ciò che poi rischia di diventare un pessimo risultato.

Nei vostri commenti al post di ieri mi è stato chiesto cosa ne pensassi del Royal Wedding e, dal momento che ne sono rimasta incantata, eccovi i miei personalissimi commenti.

Amo lo stile di Megan Markle, molto American Style e poco British. Viaggiando spesso negli Stati Uniti mi sono fatta influenzare dalla loro moda, in ogni uscita di Megan ho sempre trovato qualcosa che mi appartenesse, qualcosa per cui spesso mi ripetevo: lo voglio anch’io!

Per il Royal Wedding Megan ha indossato un abito nuziale strepitoso, elegante, raffinato, sobrio che esaltava perfettamente la sua fisicità. Giusto nelle lunghezze, nello strascico e nella scollatura, certo avrebbe potuto indossare qualsiasi cosa ed il risultato non sarebbe stato tanto diverso, ma per questa occasione l’ho trovata divina. Per me poco importa chi fosse lo stilista, perché a prescindere dal nome, più o meno blasonato, ha saputo fare un passo indietro e valorizzare la persona che aveva di fronte (sicuramente in quanto stylist avrebbe voluto e potuto osare tanto di più).

Il velo era divino, ha saputo farsi notare senza oscurare l’intero abito. I gioielli erano incantevoli (corona a parte perché era pressoché scontato un gioiello così strepitoso). Nonostante il buon Enzo Miccio bocci a pieno titolo il bracciale per le spose, a mio avviso, con un vestito così, a collo nudo con due semplici orecchini, ci stava divinamente!

La scarpa era perfetta, un meraviglioso décolleté in raso di seta naturale, punta chiusa, priva di zeppa e con tacco a stiletto. È il mio modello di scarpa preferita per ogni occasione, ma è anche la mia battaglia personale con le spose che gestisco o con chiunque mi chieda consiglio sulla scarpa più elegante per un abito da sposa, da sera o da cocktail. Per me non esiste altro che questo tipo di scarpa pelle o raso che sia e non intendo farmi condizionare in nessun modo dal trend di moda o dallo stilista: voglio solo il décolleté.

La scarpa in un abito da sposa si vede eccome! È inutile che sostengano il contrario, per questo boccio in pieno la scarpa spuntata o di qualsiasi atro tipo si tratti, e Megan insegna!

Stupefacente l’abito del Party, non mi sarei aspettata nulla di diverso rispetto a quello della cerimonia. Megan è stata perfetta anche in questa occasione, ha lasciato perdere tutto quello che in futuro, grazie ad i suoi innumerevoli eventi, potrà indossare, secondo me ha saputo interpretare a pieno il suo ruolo di Principessa.

Credo che scegliere un abito da sposa non sia semplicissimo, ed io ne ho le prove! A volte non è una questione di indossarlo bene o male, è solo una questione di stile e di ciò che quel giorno vuoi sentirti, non deve essere il protagonista assoluto, deve essere in linea con la propria personalità, con le scelte sull’abito dello sposo, con il tipo di cerimonia e di location scelta per il Grande Giorno.

Lasciate che sia qualcuno di veramente esperto che conduca nella scelta giusta, che vi sappia ascoltare e che interpreti i vostri desideri con assoluta semplicità ed armonia, lasciando a casa mode e tendenze! Con mio immenso rammarico son convinta che per il prossimo anno l’abito più venduto in assoluto sarà il modello Megan, ma vi prego, chiedetevi almeno se siete veramente Megan!

Tra 10 anni Megan si riguarderà e verranno fatti dei paragoni con altri abiti da Royal wedding, ma sicuramente per le scelte che ha fatto, si sentirà ancora bellissima ed attuale, ed è quello che veramente conta quando si sceglie un abito da sposa.

Sono passati 14 anni da quando mi sono sposata, Megan ancora studiava recitazione ed era ben lontana da ciò che sarebbe diventata oggi. Guardo il mio abito e sicuramente penso che, nonostante oggi potrei cambiare linea, sia ancora un gran bel abito: semplice come lo desideravo, adatto alla mia fisicità ma soprattutto elegante ed in linea con il mio meraviglioso matrimonio.

E voi, cose ne pensate?

Ciao

Valentina

p.s: dal mio cassetto segreto, solo per voi, una delle foto preferite del mio matrimonio.

Lascia un Commento