Quando la Wedding Planner è ospite ad un matrimonio

Ebbene si, dopo tanti matrimoni organizzati, finalmente questo fine settimana farò l’ospite: che emozione!

Non mi capita spesso, anzi direi raramente. Negli ultimi anni ho dovuto declinare diversi inviti a causa di impegni lavorativi, ma questa volta non potevo farlo. Mi sono liberata da tutti gli obblighi e mi sono immedesimata in questo ruolo da invitata che tanto mi piace!

Ovviamente vivo questo invito con tutte le aspettative di donna e di ospite. Ho i quattro “classici” dubbi:

  • Cosa mi metto? Non ho niente!

Notare che ogni anno per la stagione dei miei matrimoni non mi faccio mancare nulla, o meglio, come dico a mio marito: mi stimolo facendo shopping.

  • Come mi acconcio?

Chi mi conosce lo sa che è difficile vedermi con una piega diversa dal solito, ma questa volta vi stupirò!

  • Che borsa indosserò?

No questo punto no, immediatamente cancellato, a dicembre ho ricevuto un super regalo e quindi non ho dubbi sulla borsa da indossare!

  • E se le altre saranno più carine di me?

Mai sottovalutare gli outfit delle altre donne (anche se prima hai sapientemente indagato!), potresti avere un’amara sorpresa e minare la tua autostima, ma io questo fino a sabato non lo potrò sapere.

Insomma tanti pensieri e tante aspettative, ma una cosa è certa: mi piace l’idea di fare l’ospite ad un matrimonio. Voglio vivermi la festa senza ansia da prestazione e poi divertirmi come non mai perché in fondo, sono ad una festa e non sto lavorando.

Voglio essere un’ospite perfetta e discreta, come l’invitata tipo che vorrei trovare ad un matrimonio, per tanto prometto solennemente agli sposi che:

  • non mi farò venire delle allergie o intolleranze strane nel momento in cui il cameriere mi porta il piatto in tavola.

Allergie: se ci sono queste esigenze, ditelo pure agli sposi, ma con largo anticipo in modo che si organizzino con il ristorante o il catering.

  • Non mi lamenterò se gli sposi non si fanno fotografare con me.

Foto con gli sposi: loro non lo sanno se hanno fatto la foto con te, avvicinati tu e chiedila.  Vedrai ti resterà un bel ricordo!

  • Non mi piazzerò di fronte al dj chiedendo la mia canzone preferita

Dj: non avete idea di quanto tempo hanno speso gli sposi per creare una giusta play list, è la loro musica, la colonna sonora del loro giorno più bello.

  • Non chiedo di cambiare il mio posto a tavola, per stare vicino all’amica che non vedo da tempo

Tavoli: i tavoli sono intoccabili, è la fase più delicata nell’organizzazione del matrimonio, per tanto nessuno, catering compreso, ha diritto di fare variazioni se non autorizzate dagli sposi stessi.

  • Non criticherò il cibo solo perché non è di mio gradimento!

Cibo: beh di certo la mia cucina non è ispirata alle ricette di Cracco, anche se gli sposi hanno fatto una scelta lontana dai tuoi gusti, non succede nulla se salti quel pasto e ti rifai l’indomani!

ed infine…

  • Non criticherò la bomboniera che mi verrà donata.

Bomboniera: anche se non ti piace, non far finta di dimenticarla tra i tavoli, accettala, ringrazia e poi a casa deciderai cosa fare!

Oggi per voi pensieri utili ed inutili, ma in fondo siamo donne ed anche queste sono le cose che ci caratterizzano!

Un bacio

Valentina

 

Lascia un Commento